Scoprire la valle nella musica

Il Coro delle Rocce (giugno 2022)

CORO DELLE ROCCE

Cari amici del Coro delle Rocce.

Quest’anno ricorre il 10° anniversario della scomparsa del maestro Alfio Inselmini di Cavergno, 22 settembre 2012, direttore di cori e compositore.

Il 23 di settembre 2022 Il Coro delle Rocce, con sede a Cugnasco-Gerra, e il Coro Calicantus, con sede a Locarno, vogliono ricordare e onorare il maestro Inselmini  per la sua opera artistica di compositore e quale persona sensibile e attenta del mondo musicale e canoro del Ticino.

Elencare tutte le attività pubbliche e sociali a favore del Canton Ticino, dei cori da lui diretti fra cui spiccano “I Cantori delle Cime “ di Lugano e “Il Coro Bavona” di Cavergno, sarebbe troppo lungo.

Basta forse ricordare come sue numerosissime composizioni artistiche sono state eseguite mediante concerti canori di rilevanza pubblica sia in Ticino come nel resto della Svizzera o all’estero.

Purtroppo all’età di 66 anni il maestro scompare a causa di una grave malattia.

Ora, a dieci anni dalla sua scomparsa, il Coro delle Rocce, che si compone ancora per buona parte di ex cantori del Coro Bavona fondato nel 1984 da Alfio Inselmini, desidera sottolineare la ricorrenza tramite due concerti ufficiali:

– il primo a Locarno venerdì 23 settembre 2022 nella chiesa di San Francesco, ore 20:30

il secondo concerto nella chiesa di Cavergno il 12 di novembre 2022, ore 20:30

I due appuntamenti rievocheranno i canti di Alfio con questa tematica:

Scoprire la valle nella musica

Il canto di una vita

Alfio Inselmini

10°anniversario – 2012/2022

Concerto con il Coro delle Rocce e il Coro Calicantus

(Direzione: Maris Martinetti – Mario Fontana)

Entrata gratuita

La Valle Bavona, patrimonio inserito nei siti meritevoli di protezione nazionale e cantonale, è stata oggetto e ispirazione per numerosi autori e artisti nostri fra cui Plinio Martini, spesso citato per le sue opere in prosa, ma non si può dimenticare la scoperta di questa valle anche attraverso la musica regalataci dal compositore Alfio Inselmini.

I canti, che verranno eseguiti in concerto, si riferiscono a precisi luoghi e realtà della valle assolutamente attuali, di grande forza emozionale e simbolica.

Il Passato che si trasforma:

  • Rifugio d’argento”: con riferimento alle cascine dell’alpe, oggi capanne alpine meta di numerosi turisti,
  • Requiem a Cort Fund”: canto rappresentativo del cambiamento di destinazione delle cascine sugli alpi e loro progressivo abbandono,
  • Là sulla fiamma”: canto che ricorda l’uso del bosco nel passato e nel presente con il taglio del legname per uso domestico.

Il presente nell’osservazione delle bellezze della valle:

  • Tace la valle”: un canto che porta ad apprezzare la tranquillità del luogo in un contesto quasi idilliaco, il sogno di un bimbo nell’abbraccio del riposo,
  • L’acqua”: canto che affronta le problematiche della scarsità d’acqua nel fiume, i deflussi minimi e l’uso dell’acqua per la produzione di energia elettrica,
  • Pietre come mani”: canto che ricorda l’uso della pietra e il lavoro dell’uomo per realizzare le costruzioni bavonesi: “Nel solco delle pietre cristalli di memorie

Vivere la valle, la sua natura, nel rispetto e nell’amore per essa oggi e domani:

  • “Bavona” : canto che celebra la bellezza della Bavona sino alla sua cima più alta, il Basodino. Un inno d’amore per un luogo unico, irripetibile,
  • Infinito” : una lode all’Immenso per l’ infinitamente piccolo di una valle senza tempo: la Bavona.

Quindi “Scoprire la valle nella musica” attraverso la poesia e le parole dei canti di Alfio Inselmini, mediante l’ interpretazione canora del Coro delle Rocce, ci condurrà per mano alla scoperta di momenti, sensazioni ed emozioni uniche.

La ricchezza racchiusa nello spazio di una piccola valle, si aprirà nel canto per abbracciare l’oggi con riferimenti al passato per un sogno futuro racchiuso nel cuore dell’uomo. Una mente aperta che sappia anche oltrepassare i confini naturali della Bavona.

Pensieri condivisibili con il messaggio di altri canti e luoghi nel mondo proposti dal Coro Calicantus, attraverso la sua forza giovane e dirompente, nella qualità e premiata capacità professionale delle esecuzioni curate dal maestro Mario Fontana, già allievo di Alfio Inselmini.

I due cori contribuiranno a rendere di grande interesse pubblico gli eventi del 10°anniversario, quale punto fermo, per non perdere un patrimonio culturale di fondamentale importanza per la Valle Bavona, la Vallemaggia, il Locarnese e il Canton Ticino.

Evento canoro di sicuro interesse solo mediante la concreta collaborazione fra i promotori,  gli Enti pubblici,  gli sponsor privati  e i soci sostenitori che desiderano partecipare al ricordo del maestro Alfio Inselmini. Il tutto nel voler sottolineare l’attività e passione artistica di chi ha saputo leggere il nostro territorio con le capacità del poeta e dello scrittore nel contempo.

Riconoscere i pregi a favore della Comunità tutta crediamo sia doveroso quando l’eredità è segno di ricchezza culturale da non dimenticare in quanto veicolo di crescita per l’uomo, che può solo imparare da chi sa donare o ha saputo dedicare il proprio talento al servizio pubblico.

In questo senso auspichiamo anche il vostro coinvolgimento mediante un libero contributo a sostegno della nostra iniziativa. Aiuto finanziario di supporto, ma anche e soprattutto quale segno di apprezzamento per un momento unico e particolare, volto a preservare nel tempo un bagaglio culturale di brani d’autore ticinese del nostro piccolo, ma significativo, mondo canoro.

Nella speranza di avere colto la vostra attenzione, come pure la gradita presenza a uno dei concerti in calendario, Il Coro delle Rocce coglie l’occasione per presentare a tutti i suoi più cordiali saluti e ringraziamenti.

Coro delle Rocce

Banca Raiffeisen Cugnasco Gordola Verzasca

Versamenti: IBAN:  CH94 8080 8006 7193 8086 0

A favore: Coro delle Rocce

                  Ex Casa Comunale

                 6516 Cugnasco

Agosto 2022